Chi siamo

È prassi consolidata che prima si istituisce un osservatorio (o centro di ricerca) e successivamente si svolgono le ricerche, i cui strumenti di rilevazione cambiano a seconda dei finanziamenti. Nel nostro caso, invece, prima si sono fatte le ricerche e si sono ottenuti i finanziamenti e, sulla base dell’esperienza maturata, è sorta la necessità di rendere stabile questo filone di ricerche.

L’istituzione dell’Osservatorio sociale permanente sull’andamento della criminalità in Sardegna, perciò, è stata un esito “naturale”, considerato anche l’interesse dei diversi livelli istituzionali presenti nel territorio, oltre che la vocazione di “terza missione” dei progetti fin qui sviluppati.

Dal 2004 ad oggi, le diverse ricerche sul mutamento della criminalità hanno sempre goduto di finanziamenti pubblici (Fondazione di Sardegna e Regione Autonoma della Sardegna). Da tre anni la Fondazione di Sardegna ha manifestato interesse per la nascita dell’Osservatorio, finanziando nel 2013 la sua istituzione e nel 2014 il suo rafforzamento. Nel 2013, inoltre, la Regione Autonoma della Sardegna ha finanziato un progetto di ricerca che vede l'equipe impegnata nell'individuazione di indicatori sociali per la costruzione di un Sistema Informativo per il contrasto della criminalità (L.R. 07/2007).

noi

Antonietta Mazzette

Sociologa urbana, si occupa di tematiche connesse al governo del territorio, agli usi della città e alle nuove popolazioni urbane.

È la coordinatrice dell’Osservatorio sociale sulla criminalità in Sardegna.

noi

Camillo Tidore

Sociologo urbano, fra i suoi interessi di ricerca rientrano la sicurezza urbana, la qualità della vita, il turismo, le pratiche di consumo, la povertà e le forme di segregazione urbane, le forme di partecipazione civica.

noi

Romina Deriu

Ricercatrice in Sociologia generale, si occupa di tematiche inerenti lo sviluppo e i saperi locali con particolare riferimento all'area mediterranea.  Fra i suoi interessi di ricerca rientrano il metodo e le tecniche della ricerca sociale.

noi

Sara Spanu

Si occupa di Sociologia dell'ambiente e del territorio, fra i suoi interessi di ricerca rientrano le pratiche di sostenibilità urbana, la criminalità in Sardegna, i processi di coinvolgimento dei cittadini nel governo della città

danielepulino

Daniele Pulino

Si occupa di Sociologia politica e tra i suoi interessi di ricerca rientrano le politiche di deistituzionalizzazione, i diritti di cittadinanza, la criminalità in Sardegna e la partecipazione civica e politica.

noi

Manuela Pulina

Economista, tra i suoi interessi di ricerca rientrano lo sviluppo regionale, l’economia applicata e le analisi statistico-econometriche.  

ldess

Laura Dessantis

Dottore di ricerca in Scienze Politiche e Sociali. Tra i suoi interessi di ricerca rientrano le politiche di rigenerazione delle città e le trasformazioni territoriali.

noi

Maria Gabriela Ladu

Ricercatrice presso il Centro Ricerche Nord_Sud (CRENoS), i suoi interessi di ricerca includono la teoria della crescita economica, l’econometria dei dati panel e serie storiche, l’economia del lavoro, l’economia regionale e del turismo.

noi

Maria Laura Ruiu

Si occupa di tematiche relative alla sociologia dell'ambiente e del territorio. Ha lavorato come assegnista di ricerca presso l'ex Dipartimento PolComing e il Nucleo di Ricerca sulla Desertificazione (NRD-Uniss).

Marco Rizzi

Referente tecnico per le attività dell’Osservatorio

noi

Domenica Dettori

Tecnico laureato, è la responsabile tecnica delle rilevazioni sulla criminalità attraverso la stampa locale e cura quotidianamente l'aggiornamento dei database . È referente per l'Osservatorio del progetto "Alternanza Scuola-Lavoro".