Piano di studio e libretto: esame che non ci dovrebbe essere

Può capitare che dopo aver compilato il Piano di Studi standard lo studente continui a vedere l’insegnamento rimosso tra gli appelli.

Presumendo che lo studente ha compilato correttamente il Piano di studio (saltando le scelte che non interessavano e non dimenticandosi spunte su altri insegnamenti) bisogna far attenzione alla differenza fra Piano di Studio e libretto.

Il Piano di studio è il progetto per laurearsi. Deve essere compilato secondo le regole e deve avere minimo 180 CFU per i CdS triennali e 120 CFU per i CdS Magistrali (potrebbe avere un numero maggiore di CFU).

Il libretto può essere più ricco del Piano di studio perchè contiene tutti gli esami previsti nel Piano di Studio ma può contenere anche esami sovrannumerari (esami in più che non contribuiscono alla media per la laurea) o altri esami non presenti nel piano di studio (per esempio un esame tolto dal Piano di Studio ma rimasto nel libretto).

N.B.: per laurearsi lo studente deve sostenere tutto quello che è previsto nel Piano di Studio (compilato regolarmente e completo). Quello che è presente solo nel libretto può non essere sostenuto.

 

Attenzione: se è presente una annotazione “log” su un determinato insegnamento (per esempio lo studente si è iscritto a un appello) questo insegnamento non può essere rimosso dal libretto anche se è stato tolto dal Piano di Studio.