CdS LM-2 - Archeologia

Il corso di laurea magistrale in Archeologia offre agli studenti una solida formazione scientifica e metodologica nel campo delle discipline storiche e archeologiche, approfondendo la preparazione già acquisita dagli studenti nelle medesime discipline e in materie affini affrontate nel corso di base in Scienze dei Beni Culturali: pertanto il corso di laurea in Archeologia si propone come logica prosecuzione di quest'ultimo, le cui finalità sono quelle di offrire una formazione di base e propedeutica nei diversi settori dei Beni Culturali, in particolare archeologici e storici dell'antichità e del medioevo.

Il corso si articola in quattro curricula, tre rivolti ad approfondire tematiche e discipline differenziate per ambiti cronologici e culturali, il quarto caratterizzato da discipline di ambito metodologico e tecnologico.

Gli studenti potranno scegliere, dal primo anno, tra i curricula in Preistoria e protostoria, Archeologia classica, Archeologia medievale e postmedievale e, infine, in Metodologia, archeometria e tecnologie per i beni archeologici.

Nei primi tre curricula sono previste discipline storiche, con conoscenze specifiche nel campo della storia antica e medievale (Storia del Vicino Oriente antico, Epigrafia latina, Storia del commercio e della navigazione nel medioevo), metodologiche e scientifiche di stretto ambito archeologico (Archeologia dei paesaggi, Archeozoologia, Archeometria) o geografico, ma funzionali alla ricerca archeologica (Geografia dei paesaggi, Applicazioni GIS ai Beni Culturali), archeologiche (Paletnologia, Protostoria europea, Preistoria e protostoria della Sardegna, Archeologia del Vicino Oriente Antico, Etruscologia e antichità italiche, Archeologia e storia dell'arte greca e romana, Archeologia tardoantica e altomedievale, Archeologia medievale e postmedievale), con percorsi, corrispondenti ai curricula, indirizzati all'approfondimento di differenti ambiti cronologici (Preistoria e protostoria, Età classica, Età tardoantica, medievale e post-medievale). A queste discipline si aggiungono materie di ambito filologico-letterario (Storia della lingua latina, Agiografia, Letteratura latina medievale e umanistica, Storia della cultura e della tradizione classica) e demo-etno-antropologico (Antropologia culturale ed etnologia). Il quarto curriculum, oltre a prevedere esami di ambito storico (Epigrafia latina, Storia del commercio e della navigazione nel medioevo, Storia del vicino oriente antico), filologico letterario (Agiografia, Letteratura latina medievale e umanistica, Storia della lingua latina), geografico (Geografia dei paesaggi costieri, Applicazioni GIS ai Beni Culturali) e demo-antropologico (Antropologia culturale, Etnologia), si caratterizza per una prevalenza di discipline metodologiche e tecnologiche (Archeometria, Geofisica applicata, Tecnologia delle produzioni ceramiche, Archeologia dei Paesaggi, Archeozoologia, Archeologia funeraria, Archeologia subacquea, Archeobotanica, Archeologia professionale e archeologia pubblica).

Il percorso formativo è completato da attività di tirocinio, svolte in cantieri di scavo, in attività di prospezione archeologica e di laboratorio coordinate da docenti del Corso in ambito nazionale e internazionale, o in alternativa presso Enti e Istituzioni convenzionate. Gli studenti sono inoltre incentivati a partecipare alla mobilità internazionale, nell'ambito dei programmi Erasmus e Ulisse; sono attive numerose convenzioni con Centri universitari d'eccellenza europei ed extraeuropei.

Accesso al corso

Per iscriversi al corso di laurea magistrale in Archeologia è necessario il possesso della laurea e di idonei requisiti curricolari di accesso. Per i requisiti si veda il file in allegato.
È perciò prevista una verifica obbligatoria dell'adeguatezza della carriera universitaria e della propria preparazione personale, attraverso un colloquio.

Al colloquio saranno ammessi esclusivamente i candidati che abbiano registrato i propri dati mediante pre-iscrizione on-line da effettuarsi sul self studenti, secondo apposita procedura (sotto la voce concorsi)

L'immatricolazione online dovrà essere effettuata dopo il sostenimento del colloquio e la pubblicazione dell'elenco degli idonei.

Date per l'a.a. 2020/2021

Si ricorda che si tratta solo di un colloquio per la verifica dei requisiti di accesso (laurea triennale o superiore, CFU per gli ulteriori requisiti di accesso – portare la documentazione utile). Possono fare il colloquio anche tutti gli studenti che pensano di laurearsi entro dicembre 2020, se ritenuti idonei verranno abilitati all’immatricolazione dopo la laurea (eventualmente comunicare alla mail didattica.dissuf@uniss.it l’avvenuto conseguimento del titolo).

1° COLLOQUIO

Iscrizione (tramite SELF) al “concorso” 2020/2021 per la verifica dei requisiti di accesso: dal 20/7/2020 al 21/9/2020.

Colloquio per la verifica dei requisiti di accesso: 28/9/2020 ore 16:00 aula I, DiSSUF, via Zanfarino 62, piano 2 (con possibilità che venga effettuato in altro modo telematico a seconda della situazione).

Sotto in allegato gli esiti dei colloqui

 

2° COLLOQUIO

Iscrizione (tramite SELF) al “concorso” 2020/2021 per la verifica dei requisiti di accesso: dal 22/10/2020 al 7/12/2020.

Colloquio per la verifica dei requisiti di accesso: 9/12/2020 ore 15:00 con modalità mista

  • gli studenti che verranno in presenza sono pregati di farsi trovare all'esterno dell'edificio del Dipartimento di Storia, Scienze dell'Uomo e della Formazione in via Zanfarino 62, muniti di mascherina e correttamente distanziati. Portare inoltre una autocertificazione firmata (vedere modulo https://dissuf.uniss.it/sites/st11/files/didattica/modulo_accesso_covid.pdf) con copia documento. Nel caso la situazione sanitaria si dovesse aggravare tutti gli studenti faranno il colloquio a distanza.
  • gli studenti che non potranno partecipare in presenza verranno contattati dalla commissione subito dopo i colloqui di quelli in presenza.

TUTTI GLI STUDENTI devono compilare CON PRECISIONE il modulo al link  https://forms.gle/ox9KAeQrnLmYp5h88 (i dati verranno utilizzati esclusivamente per la finalità del colloquio).